Diffusione @ Gastromé – Århus (Danimarca)


Quando nel 2008 il Noma di Copenaghen salì al terzo posto della World’s 50 Best Restaurants il commento medio aveva un tenore del tipo "è salito così tanto perché René Redzepi è una persona simpatica e disponibile, non per il valore della sua cucina". Qualcuno però capì che sulle coste della Sealandia stava succedendo qualcosa di nuovo, qualcosa che avrebbe rivoluzionato la cucina a livello mondiale.

Oggi non è azzardato affermare che esiste una cucina danese prima di Redzepi e una dopo, il cui livello qualitativo è esponenzialmente cresciuto negli ultimi anni, anche lontano dalla capitale.

Århus è la seconda città della Danimarca come dimensioni e popolazione, nonché il più importante centro economico e culturale dello Jutland, nonché capitale europea della cultura per il 2017: terreno fertile per qualsiasi tipo di movimento d’avanguardia. Continua a leggere “Diffusione @ Gastromé – Århus (Danimarca)”

E ancora uno @ Osteria Francescana – Modena


Read this post in English

Lo confesso: sono un Botturiano della prima ora, dove per “prima ora” intendo all’incirca un punto nel tempo collocabile ad una decina (scarsa) di anni fa. Certo il Massimo nazionale era già uno chef affermato (due patacche sgommate e giudizi lusinghieri su tutte le guide nostrane), ma ancora ben lontano dalla valanga di consensi mietuti negli ultimi anni, last but not least il tanto agognato primo posto nella famosa/famigerata Word’s Best 50 Restaurants.

Non mi soffermerò sulla valenza oggettiva della suddetta classifica (vi lascio, se volete, alle mie passate considerazioni che trovate qui), ma, dato il suo enorme potere commerciale, spero vivamente che avere un italiano al top possa portare un po’ più di visibilità alla nostra ristorazione, che internazionalmente non ha mai goduto del prestigio che merita. Continua a leggere “E ancora uno @ Osteria Francescana – Modena”

A me piace piccante @ Nahm – Bangkok (Tailandia)


Per la gente tailandese, come anche per tutti gli altri abitanti del sud-est asiatico del resto, la scena del cibo di strada è parte preponderante della cultura gastronomica, supportati dalla certezza che sul marciapiede si possa mangiare meglio che in qualsiasi altro luogo.

Un patrimonio culinario immenso, declinato praticamente ad ogni ora del giorno e della notte ad ogni angolo di strada di questa vibrante metropoli, purtroppo più conosciuta per altre tipologie di turismo.

Con la crescita economica esponenziale degli ultimi anni, e la conseguente inevitabile occidentalizzazione, il concetto di "alta cucina" (qualsiasi cosa questo termine significhi) ha fatto la sua comparsa sulla scena cittadina, mietendo crescente consenso internazionale. Continua a leggere “A me piace piccante @ Nahm – Bangkok (Tailandia)”