Retrospettiva @ Osteria Francescana – Modena


Questo slideshow richiede JavaScript.

Mi risulta difficile spendere ulteriori parole su quello che da sempre considero IL ristorante. Tra l’altro, adesso che se ne é accorto tutto il mondo, lo stagno in cui gettare il mio sassolino è diventato grande come il Lago di Garda ;-).

Il mio colpo di fulmine con la Francescana risale ai primi mesi del 2007, in quello che per molti versi era ancora il periodo "migliore" di questo ristorante. Forse i modenesi storcevano ancora un po’ il naso per via dei famosi 4 tortellini che galleggiano sul brodo -d’altronde nessuno è profeta in patria- ma i tempi bui erano ormai alle spalle (per i dettagli consiglio la visione su Netflix di Chef’s Table – Stagione 1 Puntata 1). Due stelle Michelin e consensi in crescita, ma già dopo la prima volta per me Massimo Bottura era il numero uno. Continua a leggere “Retrospettiva @ Osteria Francescana – Modena”

E ancora uno @ Osteria Francescana – Modena


Read this post in English

Lo confesso: sono un Botturiano della prima ora, dove per “prima ora” intendo all’incirca un punto nel tempo collocabile ad una decina (scarsa) di anni fa. Certo il Massimo nazionale era già uno chef affermato (due patacche sgommate e giudizi lusinghieri su tutte le guide nostrane), ma ancora ben lontano dalla valanga di consensi mietuti negli ultimi anni, last but not least il tanto agognato primo posto nella famosa/famigerata Word’s Best 50 Restaurants.

Non mi soffermerò sulla valenza oggettiva della suddetta classifica (vi lascio, se volete, alle mie passate considerazioni che trovate qui), ma, dato il suo enorme potere commerciale, spero vivamente che avere un italiano al top possa portare un po’ più di visibilità alla nostra ristorazione, che internazionalmente non ha mai goduto del prestigio che merita. Continua a leggere “E ancora uno @ Osteria Francescana – Modena”

"Vieni in Italia con me" @ Osteria Francescana – Modena


Beh, si sa: questo è in assoluto il mio ristorante preferito, per cui il rischio di lanciarsi in sperticate lodi (un po’ come nei precedenti racconti… qui e qui) è piuttosto alto.

Prima di ogni visita alla Francescana aleggia sempre lo spettro di incappare nella battuta d’arresto, il sospetto che ormai la parabola sia giunta al suo culmine e che, magari lentamente ma inesorabilmente, si stia imboccando la traiettoria discendente. Sospetto che appare ancor più lecito ora che anche il terzo asterisco della guida sgommata, ultimo grande riconoscimento che da troppo tempo latitava, ha fatto capolino sul portone di via Stella.

Ma a quanto pare la coppia Massimo Bottura/Beppe Palmieri non intende perdere il solito strabordante entusiasmo e, senza velature di sicumera, prosegue il suo percorso verso l’infinito… e oltre (cit.).

Certo il non-gourmet potrebbe anche rabbrividire di fronte al prezzo, che ormai per la degustazione più estesa (12 portate) e relativi vini in abbinamento sfonda la soglia dei 300€ a cranio, soprattutto in virtù del considerevole incremento della sezione enologica, ma in cambio non si ottiene solo una cena, quanto piuttosto la rappresentazione di un ideale. Continua a leggere “"Vieni in Italia con me" @ Osteria Francescana – Modena”

Non solo Bottura @ L’Erba del Re – Modena


Ora che il terzo asterisco pneumatico ha fatto ha fatto capolino (doverosamente) sulla porta dell’Osteria Francescana, il rischio di identificare la Modena gastronomica univocamente con Massimo Bottura appare sempre più concreto.
Senza voler sminuire lo strameritato successo di uno dei team più affiatati della cucina italiana, decido questa volta di andare in controtendenza, giusto per ricordare -sopratutto a me stesso- che a Modena c’è anche altro :-).

Rimanendo comunque sul tema "patacche sgommate", una delle figure da tenere d’occhio nel panorama cittadino è sicuramente Luca Marchini, chef patron di questa Erba del Re, strategicamente ubicata in un molto pittoresco angolo della capitale italiana dei motori.

La carta è piuttosto estesa e spazia su estremi opposti, sia per quanto riguarda l’asse tradizione/innovazione che su quello del prezzo, potendo contare oltretutto su svariati menù degustazione, a partire da da 40€ fino ad un massimo di 95€ per una sequenza di 13 portate a discrezione dello chef, che saranno il filo conduttore di questo racconto.

Le impressioni positive sono maturate in crescendo, fino a trovare la migliore conferma nei dessert: per cui stavolta, seguendo una progressione in stile "Memento" partiamo dal fondo a risalire. Continua a leggere “Non solo Bottura @ L’Erba del Re – Modena”

Le stelle tardive


Alla fine c’è arrivata anche la guida Michelin. Anni dopo le altre guide nazionali ed un esercito di food-blogger, anche i francesi hanno dovuto infine attribuire all’Osteria Francescana il massimo riconoscimento; il ché si dimostra un’ottima occasione per (s)parlare della bizzarra applicazione dei criteri di giudizio.

Secondo gli editori della guida rossa, le stelle (asterischi per quel che mi riguarda) vengono attribuite ai ristoranti esclusivamente in base alla qualità della cucina, mentre per la piacevolezza dell’ambiente e l’efficienza servizio esiste una scala di votazione parallela misurata in "forchette" (in numero variabile da uno a cinque) che possono eventualmente diventare rosse in caso di particolare amenità.

La situazione italiana vede ad oggi 7 locali "tristellati" (per usare un gergo da guidarolo incallito) contro gli oltre 25 francesi, di cui 10 nella sola Parigi. Tralasciando gli ormai ammuffiti asti nel settore food&wine, appare palese che qualcosa non quadra: i ristoranti nostrani vengono evidentemente giudicati sulla base delle grandi tavole francesi, templi dove si celebra una cultura gastronomica ormai in declino. Continua a leggere “Le stelle tardive”

Iperbole (Massimo Bottura 2011) @ Osteria Francescana – Modena


Fiumi di inchiostro -telematico e non- sono stati versati negli ultimi mesi per parlare di Massimo Bottura e della sua Osteria Francescana. Nell’anno di grazia 2011, archiviate le sterili polemiche e issate a bordo carrettate di premi e riconoscimenti (manca solo il terzo asterisco gallico che, si sa, in Italia segue logiche quantomeno bizzarre), il ristorante di via Stella è in quel momento in cui le altissime aspettative potrebbero iniziare a generare qualche delusione.

Qualche tempo dopo l’ultima visita, la squadra di certo non si è adagiata sugli allori, mostrando un servizio efficiente e preciso come un orologio svizzero e un team di cucina affiatato come non mai, in grado di non perdere colpi nemmeno in assenza del grande capo.

E che dire delle due anime della Francescana? Da una parte Beppe Palmieri, sommelier dal basso profilo e dalle altissime prestazioni, da sempre accanto al grande maestro Bottura, la cui verve creativa non sembra conoscere battute di arresto. Continua a leggere “Iperbole (Massimo Bottura 2011) @ Osteria Francescana – Modena”

Il numero uno @ Osteria Francescana – Modena


Una cena alla Francescana apre innumerevoli spunti di riflessione…

Si potrebbe parlare del processo creativo che eleva la cucina all’arte, dove ogni piatto racconta una storia. Oppure il pensiero potrebbe soffermarsi sulla tecnica e le materie prime che rendono irripetibile ogni boccone mangiato in questo posto. Come dimenticare anche la grande critica e praticamente tutti gli appassionati del world wide web che osannano Massimo Bottura come il migliore chef italiano? Purtroppo alla fine riaffiora anche il ricordo di Striscia la Notizia e la sua pseudo-inchiesta “Fornelli Polemici”, che tanto male ha fatto alla nostra cucina, di cui l’Osteria Francescana è involontariamente diventata il simbolo.

Dopo un anno la delusione é ancora presente nella voce di Massimo Bottura che continua per la sua strada di sublimazione della tradizione e della materia prima con il solito strabordante entusiasmo… e per fortuna oltre alle delusioni non mancano nemmeno i (doverosi) riconoscimenti. Continua a leggere “Il numero uno @ Osteria Francescana – Modena”