Miglioramenti @ 1862 Ristorante della Posta – Sondrio


"Contrazione" è stato un po’ il tema di questi ultimi anni, che sia il PIL tanto quanto -per diretta emanazione- il numero di ristoranti, attività commerciali come qualsiasi altra e che risentono quindi della sfavorevole condizione economica ormai ristagnante. La ristorazione nei tempi della crisi trova sempre meno spazio per fuochi d’artificio e funambolismi, e si concentra su una rassicurante concretezza, prediligendo le novità nel format dei locali, per cui il rapporto soldi/goduria diventa quasi un mantra.

Parlare quindi di miglioramenti (anche notevoli a dire il vero), suona quasi in controtendenza, considerando la realtà sempre più desolata di Sondrio città, più avvezza a locali da pausa pranzo e da aperitivo.

E’ già passato un po’ di tempo da quando lanciai i miei strali sull’allora deludente "1862 Ristorante della Posta": location al top con un comparto ristorativo quantomeno discutibile sotto praticamente tutti gli aspetti. Ma oggi -sicuramente complice il cambio di gestione- la situazione appare sotto un’altra, e più benigna, luce. Continua a leggere “Miglioramenti @ 1862 Ristorante della Posta – Sondrio”

L’ambiente non basta @ 1862 Ristorante della Posta – Sondrio


Se per caso siete capitati su questa pagina è doveroso segnalare il netto miglioramento del 1862 Ristorante della Posta, di cui trovate il nuovo racconto aggiornato al 24/02/2015 qui. Quanto segue è da considerarsi ormai obsoleto.

Di certo la location è la più prestigiosa di Sondrio: un antico palazzo nel pieno centro, da poco ristrutturato per diventare albergo di gusto e charme. E con tante aspettative che viaggiano fra i pavimenti di marmo e le belle volte affrescante è impensabile, in questi tempi di foodie, non affiancare anche il ristorante gourmet d’ordinanza.

Svariate sale, grandi e piccole, moderne e classiche, ma tutte arredate con intelligente sobrietà, fanno da contorno alla cucina del Ristorante della Posta (1862)… perché è risaputo che un ristorante non è fatto solamente da quello che ci si ritrova nel piatto.

Tralasciando -per un attimo- la cucina, potremmo parlare allora della carta dei vini, decisamente poco estesa (e con qualche bottiglia sempre in riassortimento), ma tuttavia in grado di coprire le esigenze di abbinamento del gourmet non troppo smaliziato.

Oppure potremmo anche soffermarci sul servizio, che vuole decisamente puntare in alto, alleggerendo (ad esempio) il cliente dalla responsabilità della mescita delle bevande, ma che si rivela un po’ ingenuo e qualche volta in affanno… pur non mancando della doverosa cortesia.

Si potrebbe persino far notare una generale carenza di attenzione, specialmente quando viene servito il pane bianco tagliato diverse ore prima.

Ma sono davvero dettagli su cui si può passare sopra in un ristorante che ha anche in carta portate da 30€? Continua a leggere “L’ambiente non basta @ 1862 Ristorante della Posta – Sondrio”