Mininoma @ 108 – Copenhagen (Danimarca)


Il Noma chiude a fine anno. Per chi non lo sapesse si tratta del ristorante di Copenhagen, per anni considerato il migliore al mondo, guidato da René Redzepi il cui grande e indubbio merito è stato dare nuova linfa e prestigio alla cucina nordica. I futuri progetti (a scadenza 2017) prevedrebbero una nuova location in città (si presume sempre nel quartiere-isola di Christianshavn), a cui associare una fattoria urbana, e un menù completamente vegetariano.

L’imminente trasloco non sembra tenere sufficientemente impegnato lo chef danese, che ha persino trovato il tempo di aprire la versione bistrot del proprio locale di imminente chiusura. Il 108, prevedibile riferimento al numero civico, non dista più di 200 metri dalla casa madre e vede alla gestione diversi personaggi già in forze al Noma, fra cui Kristian Baumann ai fornelli.

L’atmosfera è sicuramente molto rilassata, con tavoli molto ravvicinati (anche troppo) e un personale che per una volta si può definire veramente amichevole. L’aspetto segue inevitabilmente le tendenze di design minimal scandinave, con tavoli privi di tovaglia e distribuiti in quello che era un ex magazzino portuale dalle colonne di cemento vivo e decorazioni mutuate da reperti di archeologia industriale. Continue reading “Mininoma @ 108 – Copenhagen (Danimarca)”

E ancora uno @ Osteria Francescana – Modena


Read this post in English

Lo confesso: sono un Botturiano della prima ora, dove per "prima ora" intendo all’incirca un punto nel tempo collocabile ad una decina (scarsa) di anni fa. Certo il Massimo nazionale era già uno chef affermato (due patacche sgommate e giudizi lusinghieri su tutte le guide nostrane), ma ancora ben lontano dalla valanga di consensi mietuti negli ultimi anni, last but not least il tanto agognato primo posto nella famosa/famigerata Word’s Best 50 Restaurants.

Non mi soffermerò sulla valenza oggettiva della suddetta classifica (vi lascio, se volete, alle mie passate considerazioni che trovate qui), ma, dato il suo enorme potere commerciale, spero vivamente che avere un italiano al top possa portare un po’ più di visibilità alla nostra ristorazione, che internazionalmente non ha mai goduto del prestigio che merita. Continue reading “E ancora uno @ Osteria Francescana – Modena”