Al termine dell’universo @ Chalet Mattias – Livigno (SO)


Al termine dell’universo c’è sempre un ristorante. Lo scriveva Douglas Adams nel 1978, ma la cosa può essere verificata recandosi -ad esempio- a Livigno… che è un po’ il termine dell’universo de noartri.

In una conca, a pressoché 50km da qualsiasi altro essere vivente che non sia un bovino o una marmotta, alcune cose potrebbero apparire surreali, come ad esempio trovare la miglior materia prima marina della provincia di Sondrio (che, già di per sé, è una contraddizione in termini). Bisogna forse di ringraziare i denarosi frequentatori della (relativamente) vicina St. Moritz, evidentemente avvezzi a mangiare ostriche e aragoste a 2000m di quota.

Sta di fatto che la collezione estiva (così è scritto sul menù) dello chef Mattias Peri punta fortemente sul pescato di acqua salata, complice una temperatura che, nonostante l’altitudine, tende a sconsigliare l’abuso dei tradizionali pizzoccheri.

E vale la pena lasciarsi tentare dagli spaghetti alle vongole, a cui la salsa al tè affumicato dona rotondità e quella punta di piccantezza, o anche dall’astice alla catalana in versione raviolo, dove il prezioso crostaceo non viene mortificato da eccesso di sovrastruttura, come sovente accade.

Se proprio si vuole restare fedeli allo scenario montano basta puntare sul maialino di cottura impeccabile o sulle sensazioni di pino che si ritrovano nella crema bruciata, vero e proprio marchio di fabbrica del locale.

Citazione d’obbligo per il goloso uovo, cotto a sessantasette gradi (non uno di più, non uno di meno) per quattro ore, servito con spuma di polenta, lardo e funghi trifolati: qualche difficoltà meccanica nell’approccio, ma giustamente cremoso e sapido.

Dopo il precedente racconto terragno, Chalet Mattias convince a pieno anche sul pesce. Il servizio competente e sorridente compensa la minuta delle vivande che ringhia contro chi si azzarda a stravolgere le degustazioni (8€ di sovrapprezzo).

Il miglior ristorante al termine dell’universo.

Le portate

Hamburger di agnello
[]
Uovo cotto a 67 con spuma di polenta, lardo e funghi trifolati
[]
spaghetti alle vongole con salsa al the affumicato
[]
Ravioli di astice alla catalana
[]
Il segreto del maialino
[]
Creme brulee al pino mugo con salsa al rabarbaro
[]

Prezzi (Luglio 2013)
1 piatto: 28€
2 piatti: 50€
3 piatti: 60€
4 piatti: 68€
Degustazioni: 76-80€

Indice di gradimento

Chalet Mattias

via Cantòn, 124
23030 Livigno (SO)

Tel. 0342 99.77.94
www.chaletmattias.com

Chiuso il martedì e il mercoledì a pranzo

Al termine dell’universo c’è sempre un ristorante. Lo scriveva Douglas Adams nel 1978, ma la cosa può essere verificata recandosi -ad esempio- a Livigno… che è un po’ il termine dell’universo de noartri.

In una conca, a pressoché 50km da qualsiasi altro essere vivente che non sia un bovino o una marmotta, alcune cose potrebbero apparire surreali, come ad esempio trovare la miglior materia prima marina della provincia di Sondrio (che, già di per sé, è una contraddizione in termini). Bisogna forse di ringraziare i denarosi frequentatori della (relativamente) vicina St. Moritz, evidentemente avvezzi a mangiare ostriche e aragoste a 2000m di quota.

Sta di fatto che la collezione estiva (così è scritto sul menù) dello chef Mattias Peri punta fortemente sul pescato di acqua salata, complice una temperatura che, nonostante l’altitudine, tende a sconsigliare l’abuso dei tradizionali pizzoccheri.

E vale la pena lasciarsi tentare dagli spaghetti alle vongole, a cui la salsa al tè affumicato dona rotondità e quella punta di piccantezza, o anche dall’astice alla catalana in versione raviolo, dove il prezioso crostaceo non viene mortificato da eccesso di sovrastruttura, come sovente accade.

Se proprio si vuole restare fedeli allo scenario montano basta puntare sul maialino di cottura impeccabile o sulle sensazioni di pino che si ritrovano nella crema bruciata, vero e proprio marchio di fabbrica del locale.

Citazione d’obbligo per il goloso uovo, cotto a sessantasette gradi (non uno di più, non uno di meno) per quattro ore, servito con spuma di polenta, lardo e funghi trifolati: qualche difficoltà meccanica nell’approccio, ma giustamente cremoso e sapido.

Dopo il precedente racconto terragno, Chalet Mattias convince a pieno anche sul pesce. Il servizio competente e sorridente compensa la minuta delle vivande che ringhia contro chi si azzarda a stravolgere le degustazioni (8€ di sovrapprezzo).

Il miglior ristorante al termine dell’universo.

Le portate

Hamburger di agnello
[]
Uovo cotto a 67 con spuma di polenta, lardo e funghi trifolati
[]
spaghetti alle vongole con salsa al the affumicato
[]
Ravioli di astice alla catalana
[]
Il segreto del maialino
[]
Creme brulee al pino mugo con salsa al rabarbaro
[]

Prezzi (Luglio 2013)
1 piatto: 28€
2 piatti: 50€
3 piatti: 60€
4 piatti: 68€
Degustazioni: 76-80€

Indice di gradimento

Chalet Mattias

via Cantòn, 124
23030 Livigno (SO)

Tel. 0342 99.77.94
www.chaletmattias.com

Chiuso il martedì e il mercoledì a pranzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...