Tipico o casalingo? @ Belvedere – Borgosesia (VC)


Generalmente la vista di un’insegna “cucina casereccia” mi provoca qualche fremito di raccapriccio. La sola idea di prendersi la briga diuscire per poi mangiare "come a casa" cela una intrinseca contraddizione. Il concetto di "casereccio" o "casalingo" può essere inteso come una declinazione quasi peggiorativa del "tipico" e/o "tradizionale" che sottintende una vena di trascuratezza e pressapochismo, oltre che di de-territorializzazione.

Le migliori espressioni della cucina classica sono in realtà piuttosto avanguardiste sulle cure profusa nella ricerca delle materie prime e nella leggerezza delle preparazioni, in contrapposizione con una cucina di casa ancorata a tecniche e retaggi della generazione precedente. Continue reading “Tipico o casalingo? @ Belvedere – Borgosesia (VC)”

Baricentri @ Altavilla – Bianzone (SO)


E’ curioso notare come le punte di eccellenza della provincia di Sondrio si trovino agli estremi limiti geografici della stessa, e sempre nei pressi del confine con la Confederazione Elvetica, come se l’essere nel bel mezzo della valle rappresentasse in qualche modo un ostacolo a proporre cucina di qualità.

Stiamo parlando in questo caso del Cantinone di Madesimo, Lanterna Verde di Villa di Chiavenna e Chalet Mattias di Livigno, tutti più o meno abbondantemente trattati sulle pagine telematiche di questo blog. Il guidarolo incallito potrebbe sbandierare come eccezione il neo-sgommato Gimmy’s al passo dell’Aprica, la cui cucina, quantomeno ai tempi della mia visita, era ancora (secondo me, né ;-)) immatura per quanto assai promettente.

Sta di fatto che percorrendo la valle da Chiavenna a Livigno sono pochi i locali capaci di provocare un certo sollucchero alle papille gustative. Tuttavia nei pressi di Tirano, la città di confine fra la parte "bassa" e quella "alta" della Valtellina, staziona sulla retica mezzacosta una delle mie soste predilette per la cucina tipica della zona: la locanda-trattoria Altavilla.

Continue reading “Baricentri @ Altavilla – Bianzone (SO)”