Sventurato epilogo @ Pizzarium – Roma


Non si può certo negare a Gabriele Bonci il ruolo di colui che ha elevato la pizza al taglio a livello di esperienza gourmet. La capillare esposizione mediatica ha certo ampiamente contribuito a questa consacrazione, ma non bisogna assolutamente tralasciare la grande maestria nei panificazionismi (cit.), conseguita a furia di sperimentazioni su lieviti madre, farine biologiche e prodotti bio o di alta qualità in genere.

E così il Pizzarium, nonostante sia poco più di un bugigattolo in un’anonima traversa ad un tiro di schioppo dalle mura vaticane, è diventato meta di pellegrinaggio gastronomico alla stregua (e forse anche più) di un ristorantone pluri-sgommato.

Pressati fra i sacchi di farina in esposizione, le vetrinette con profusione di birre artigianali e (soprattutto) i numerosi avventori, che porteranno il tempo di attesa ad una mezz’ora abbondante, viene quasi naturale chiedersi se il gioco valga la candela.

Che i prezzi siano sopra la media lo dicono tutte le recensioni che si trovano in rete, ma d’altronde spero nessuno si illuda di sbafarsi una pizza condita con profusione di Pata Negra (o altro ingrediente pregiato a piacere) al prezzo di una margherita surgelata, tuttavia è innegabile che anche lo stress da coda vada ad influire sul rapporto soldi/goduria, andando ad erodere il valore del secondo fattore.

Rispettando il ruolo di street-food della pizza bonciana, provvediamo a sbafare i tanto agognati tranci nel bel mezzo della strada appoggiati a sostegni di fortuna. Alla prova delle papille provocano fremiti goduriosi la pizza con salsiccia, funghi e pecorino affinato nelle vinacce ed i classici supplì, mentre le altre preparazioni risultano meno convincenti risultando a volte penalizzate da errori "di processo".

Alla precedente considerazione consegue una domanda: vale la pena avere una cura così maniacale nella ricerca degli ingredienti se poi un riscaldamento finale frettoloso va a minare il tutto? Guardando ed assaggiando il trancio con peperoni e burrata mi verrebbe da dire di no, considerando che quest’ultima è stata letteralmente annichilita dalla cottura e il suo liquido è andato ad infradiciare la pasta dove tanta attenzione era stata riposta nella lievitazione. Senza contare qualche angolo un po’ troppo bruciato riscontrato qua e là.

Il confronto che mi è venuto istintivo alla mente è stato con i lieviti dell’assai meno famoso Roberto Pongolini della rimpianta "Cucina di Roberto" di Felino (PR), personaggio molto meno mediatico, ma assimilabile a Bonci sia per la cura profusa nella lievitazione sia per la scelta degli ingredienti. Vero che il mio locale di predilezione della bassa parmense era assimilabile ad un ristorante vero e proprio (con prezzi di poco superiori al negozio romano a dire vero), ma dimostra comunque che il risultato finale dipende fortemente dalla cura messa in TUTTE le fasi della lavorazione.

Il Pizzarium rimane sempre un’esperienza che un presunto gourmet deve mettere in lista, ma personalmente -putacaso mi ritrovassi a passarci davanti nuovamente- darei un’occhiata alla lunghezza della coda prima di fermarmi.

foto

Prezzi

Variabili in base al peso ed agli ingredienti. Per sfamarvi e dissetarvi adeguatamente mettete in conto almento 15€ a cranio.

Indice di gradimento

Pizzarium

Via della Meloria, 43
00136 Roma

Tel. 06 39.74.54.16

Annunci

3 thoughts on “Sventurato epilogo @ Pizzarium – Roma

  1. jpjpjp

    dalla foto vedo che, a seconda della fetta che ti capita, puoi trovare più o meno condimento.
    con quello che paghi, bisognerebbe che ogni pezzo avesse la giusta dose bilanciata di ingredienti.
    a voi come è andata?

    • Buauro

      Alti e bassi. Alcune vette di eccellenza e qualche scivolone. Siamo sicuramente ai vertici del genere… se però la spesa e l’attesa valgano o meno il risultato rientra in una sfera molto personale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...