Errare è umano @ Lanterna Verde – Villa di Chiavenna (SO)


Forse complice la canicola, ma mi accorgo oggi di avere leggermente sottovalutato questo storicissimo locale chiavennasco nel mio precedente passaggio datato Agosto 2010… niente a cui una impeccabile cena di cinque portate, in una sera di inizio primavera, non possa porre rimedio ;).

Mi rendo d’altronde conto che è molto più semplice farsi impressionare da una ben eseguita cucina creativa, piuttosto che da una eccellente tradizionalità, apprezzabile sopratutto per la qualità delle materie prime e per le cotture. Dettagli che, se assenti, possono essere nascosti al palato inesperto da qualche fantasioso divertissement, magari financo molecolare.

Le tenebre nascondono i verdi castagneti, ma evidenziano l’insegna smeraldina che risplende in lontananza oltre il laghetto. Una discesa e una salita e ci si ritrova nella sala interna ampia e ariosa, dall’alto soffitto in legno chiaro e ben arredata… a parte gli orrendi murales naif a cui è possibile comodamente voltare le spalle :-P.

Lista estensiva anche nelle degustazioni, senza il vincolo “solo per l’intero tavolo”, che possono oltretutto essere modificate praticamente a piacere. Il fil rouge stavolta lo fornirà la degustazione “Profumi e sapori delle stagioni – Primavera” con una aggiunta.

E proprio da questa partiamo, perché è quasi d’obbligo -entrando in queste sale- assaggiare il “piatto bandiera”, ossia il mitico trittico della trota. Questo pesce di fiume, spesso bistrattato, è un elemento portante di questa tavola… ed eccolo quindi in tre declinazioni, dalla tartare alle terrine, per un crescendo di sapori tutt’oggi attuale.

I cornetti di pasta brick ripieni di fonduta al Taleggio non si dimostrano così primaverili, asparagi a parte, ma sono comunque una goduria. Sapori forti che non sovrastano il verde germoglio che, anzi, avviluppa e doma la sapidità di fritto e formaggio.
Sensazioni completamente differenti per i cappelletti ripieni di formaggio fresco di pecora: gusto pungente e acido che si risolve perfettamente nel carciofo in doppia consistenza.
Non avrei mai pensato che una faraona ripiena alle verdure potesse raggiungere questi risultati. Parte del merito è da attribuire anche alla insospettabile salsa alle olive taggiasche, nemmeno menzionata nella descrizione del piatto, ma che apporta quella bella rotondità fungendo inoltre da collante.
Forse le fragole sono ancora premature, ma la maestria qua sta nell’abbinare la bavarese alla meringa, che sopisce l’immaturo acidulo del frutto, per un ennesimo ritrovato equilibrio. Il sorbetto al lime e menta (non una granita come descritto in carta) è godibile in solitaria, e intervalla bene la dolcezza. Un centratissimo dessert tricolore nel centocinquantesimo anno dell’unità nazionale.

A questo giro 5 portate 5 pienamente centrate. D’altronde mantenere ininterrottamente dal 1997 l’asterisco della guida gallica color amaranto, nonostante i dubbi che questa mi suscita, è indice di costanza qualitativa non indifferente.
Il ristorante dei fratelli Tonola ha portato in queste valli il concetto di ristorazione di qualità e continua ad oggi ad essere un esempio che -purtroppo- ancora in pochi stanno seguendo.
Tradizione, territorio, ricerca e fantasia: sono le quattro parole cardine su cui si basa questa intrigante cucina, che centra il risultato sotto tutti gli aspetti… ieri come oggi.

Altre foto

Prezzi (Aprile 2011)

Coperto: 3€
Antipasti: 12-22€
Primi: 12-15€
Secondi: 18-25€
Dessert: N.P.
Degustazioni: 40-46-57-70€

Links

Indice di gradimento

Lanterna Verde

Frazione San Barnaba, 7
23029 Villa di Chiavenna (SO)
Tel. 0343 38.58.8
www.lanternaverde.com

Chiuso martedì sera e mercoledì. Nei mesi di luglio e agosto solo il mercoledì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...